Home page | Tutte le Notizie | Pagina corrente: Contributi
Condividi:

Tutte le Notizie

Condividi:

Imprenditoria femminile: domande di accesso al fondo regionale.

Pubblicata il 13 settembre 2021 | Contributi


Dal 13 settebre 2021 si potranno presentare domande di accesso al fondo regionale per l'imprenditoria femminile e women new deal, voluto dalla Regione per favorire l'avvio, la crescita e il consolidamento di imprese e professioni a conduzione femminile, con la maggioranza dei soci donne e professioniste.
Si tratta di un fondo complementare ai fondi Starter e Microcredito: in aggiunta a questi finanziamenti agevolati, potranno dunque beneficiare dei contributi a fondo perduto le micro e piccole imprese singole o associate (compresi consorzi, società consortili e cooperative) oppure le professioniste con partita Iva con sede legale e/o operativa in Emilia-Romagna che alla data di presentazione della domanda abbiano iniziato l'attività da non più di cinque anni e siano regolarmente iscritte all'apposito registro presso la Camera di commercio competente per territorio.
Tra i requisiti per essere classificate come imprese femminili, e quindi usufruire dei sostegni a fondo perduto, le società cooperative e di persone dovranno avere come soci almeno il 60% di donne; invece nel caso delle società di capitali dovranno essere intestate alle donne imprenditrici almeno i due terzi delle quote di partecipazione; la stessa percentuale minima richiesta per la composizione degli organi di amministrazione.
I progetti finanziabili comprendono gli investimenti necessari all'avvio, allo sviluppo e al consolidamento dell'impresa e alla messa sul mercato di prodotti e/o servizi.
In particolare, tra le spese ammissibili figurano quelle per ristrutturazioni edilizie, acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi, brevetti, iniziative promozionali e partecipazione a fiere ed eventi, consulenze specialistiche e spese per formazione.
L'aiuto regionale a fondo perduto non potrà comunque superare il 40% dei costi ammessi, con un contributo massimo di 30.000 euro ad impresa, per la parte non coperta dal finanziamento agevolato eventualmente ottenuto attraverso i fondi Microcredito o Starter.
Inoltre, i progetti dovranno prevedere un costo totale ammissibile non inferiore a 8.000 euro.
L'istruttoria e la selezione dei progetti sono affidati ad Artigiancredito (attuale gestore dei due fondi regionali di finanza agevolata Microcredito e Starter).
Le domande vanno presentate secondo le modalità stabilite dalle finestre di ammissione ai fondi Starter e Microcredito.

Altre notizie

Seleziona il mese


e l'anno
Non ci sono allegati alla notizia
ANAGRAFICA ENTE

Comune di Molinella (BO) - Italy
Piazza Anselmo Martoni, 1
40062 Molinella (BO)
Tel. 051/690.68.11 - Fax 051/88.72.19
Email: comune@comune.molinella.bo.it
PEC: comune.molinella@cert.provincia.bo.it
P.Iva: 00510171200 - C.Fiscale: 00446980377
ACCESSIBILITÀ

Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma (smarthphone e tablet compresi) o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del consorzio internazionale W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0
Dichiarazione di accessibilità.
CREDITI

La redazione e la gestione di questo sito è a carico del Servizio Comunicazione. Per inviare segnalazioni: redazione@comune.molinella.bo.it
Pubblicato nel settembre del 2012
Web design Punto Triplo
Realizzazione sito Punto Triplo
Privacy policy del sito