Home page | Il Comune | Uffici Comunali | Elettorale | Pagina corrente: Referendum...
Condividi:

Il Comune

Uffici Comunali

Condividi:

Elettorale

Referendum costituzionale 2020

Il Governo, nel Consiglio dei Ministri n. 34 del 5 marzo 2020, ha ufficialmente rinviato il referendum costituzionale confermativo sul taglio dei parlamentari, originariamente previsto per domenica 29 marzo 2020, a data da definirsi, a causa dell'emergenza coronavirus.
Il decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020 (c.d. Decreto “Cura Italia”) ha disposto che, in considerazione dello stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili, in deroga a quanto previsto dall'art. 15, comma 1, della Legge 25 maggio 1970, n. 352, il termine entro il quale è indetto il referendum confermativo del testo legge costituzionale, recante: «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 240 del 12 ottobre 2019, è fissato in duecentoquaranta giorni dalla comunicazione dell'ordinanza che lo ha ammesso. (Art. 81)

Con decreto del Presidente della Repubblica 28 gennaio 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 23 del 29 gennaio, sono stati convocati i comizi per il giorno di domenica 29 marzo 2020 per lo svolgimento del seguente referendum costituzionale:
«Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale - n. 240 del 12 ottobre 2019?».

Si tratta di un referendum confermativo - per il quale non è previsto il quorum (numero minimo di votanti affinché la consultazione sia valida) - per far esprimere i cittadini sulla riforma costituzionale (proposta di legge costituzionale C. 1585-B cost.) che taglia il numero dei parlamentari: da 630 a 400 alla Camera e da 315 a 200 al Senato.

La consultazione si svolge domenica 29 marzo 2020, dalle ore 7 alle 23.
Sono chiamati al voto coloro che alla data del 29 marzo 2020 avranno compiuto il diciottesimo anno di età.
L'elettore deve presentarsi al seggio con un documento di riconoscimento valido e la tessera elettorale.

Informazioni.
Le informazioni sul referendum sono disponibili e aggiornate nella sezione dedicata del sito del Ministero dell'Interno: https://dait.interno.gov.it/elezioni/speciale-referendum.

Tessere elettorali.
Si invitano i cittadini a verificare per tempo il proprio documento.
In caso di smarrimento, variazione di indirizzo o esaurimento degli spazi destinati all'apposizione del timbro attestante l'avvenuta espressione del voto, occorre presentarsi all'Ufficio Elettorale per il rilascio della nuova tessera, negli orari di apertura del servizio dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 11 e lunedì e giovedì pomeriggio dalle ore 15 alle 18.
Si ricorda che per il rinnovo sono necessari la tessera elettorale esaurita e un documento di identità.

Servizio di accompagnamento ai seggi.
Per favorire l'esercizio del diritto di voto e facilitare l'accesso ai seggi elettorali da parte dei cittadini che non sono in grado di recarvisi autonomamente, nella giornata di domenica 26 gennaio 2020 verrà messo a disposizione un autoveicolo dotato di allestimento speciale per il trasporto di persone disabili.
I cittadini interessati ad ottenere informazioni in merito possono rivolgersi all'Ufficio Elettorale al numero 051 6906845.
Domenica 29 marzo 2020 il servizio sarà attivo dalle ore 7 alle 22, telefonando ai seguenti numeri: 051 6906811 - 348 5253541.

Opzioni di voto per elettori italiani residenti o temporaneamente all'estero

Elettori italiani residenti all'estero.
In occasione del referendum costituzionale del 29 marzo 2020, gli elettori italiani residenti all'estero, ai sensi della legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104, votano per corrispondenza.
E' comunque fatta salva la possibilità dei medesimi elettori di votare in Italia, previa apposita e tempestiva opzione, da esercitare in occasione di ogni consultazione popolare e valida limitatamente ad essa.
Il diritto di optare per il voto in Italia, ai sensi degli artt. 1, comma 3 e 4 della legge n. 459/2001 nonché dell'art. 4 del D.P.R. n. 104/2003, deve essere esercitato entro il decimo giorno successivo all'indizione del referendum (intendendo riferito tale termine alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di indizione) e cioè entro lunedì 8 febbraio 2020, utilizzando l'apposito modello disponibile nella sezione Modulistica.
Il modello di opzione va presentato entro il termine sopraindicato all'Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza.

Elettori italiani temporaneamente all'estero.
Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all'estero per un periodo di almeno tre mesi, entro il quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi, possono richiedere di esercitare il voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani, ricevendo il plico elettorale contenente la scheda per il voto all'indirizzo di temporanea dimora all'estero, ai sensi dell'art. 4-bis, comma 1,della legge 27 dicembre 2001 n. 459.
L'opzione per il voto per corrispondenza, valida solo per la consultazione referendaria del 29 marzo, deve pervenire direttamente al Comune di Molinella, entro il 26 febbraio 2020, in tempo utile per l'immediata comunicazione al Ministero dell'Interno.
L'opzione può essere inviata per posta, fax, posta elettronica anche non certificata oppure consegnata a mano anche da persona diversa dall'interessato ai seguenti recapiti:
Comune di Molinella Piazza A. Martoni 1 - 40062 Molinella
Fax 051 6906847
E-mail: anagrafe@comune.molinella.bo.it
PEC: comune.molinella@cert.provincia.bo.it.

È possibile la revoca della medesima opzione entro lo stesso termine (26 febbraio 2020).

Per ulteriori informazioni, contattare l'Ufficio Elettorale, telefono: 051 6906845 o consultare la sezione dedicata del Ministero degli Affari esteri: https://www.esteri.it/mae/it/servizi/italiani-all-estero/referendum-costituzionale-2020.

Voto domiciliare e voto assistito

La L. n. 46/2009 consente il voto domiciliare agli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l'ausilio dei servizi di cui all'art. 29 della L. 5 febbraio 1992, n.104, e agli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano.
Per essere ammessi al voto domiciliare, gli interessati devono produrre un'apposita dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso l'abitazione di dimora, corredata della prescritta certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell'azienda sanitaria locale, da far pervenire al Comune in un periodo compreso fra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione, ossia tra martedì 18 febbraio e lunedì 9 marzo 2020.
Negli ambulatori dell'AUSL sotto elencati, telefonando dalle ore 10,00 alle 12,00, sarà possibile ottenere informazioni sulle condizioni che danno diritto al voto domiciliare e concordare l'accesso al domicilio per il rilascio della necessaria certificazione da parte di medici incaricati.

I cittadini fisicamente impediti al voto autonomo che necessitano di certificazione d'accompagnamento ai seggi potranno rivolgersi, dal 23 al 27 marzo, ad uno qualsiasi degli ambulatori dell'AUSL sotto indicati dalle ore 12,30 alle ore 13,00 senza necessità di prenotazione:
- il lunedì a Budrio: Via Benni, 44 - tel. 051 809882;
- il martedì a San Giovanni in Persiceto: Via E. Palma (container c/o Ospedale) - tel. 051 6813353;
- il mercoledì a Castel Maggiore: Piazza 2 agosto, 2 - tel. 051 4192409;
- il giovedì a San Giovanni in Persiceto: Via E. Palma (container c/o Ospedale) - tel. 051 6813353;
- il venerdì a Baricella: via Europa, 15 - tel. 051 6622307.

Il giorno 29 marzo 2020 presso gli Ospedali di Bentivoglio, Budrio e San Giovanni in Persiceto sarà presente personale medico dell'Unità Operativa di Medicina Legale per il rilascio dei certificati di cui sopra.
Gli orari e i numeri telefonici di riferimento sono i seguenti:
Ospedale di San Giovanni in Persiceto dalle ore 09,00 alle 10,00 - tel. 051.6813111
Ospedale di Budrio dalle ore 10,00 alle 11,00 - tel. 051.809111
Ospedale di Bentivoglio dalle ore 11,00 alle 12,00 - tel. 051.6644111

Si ricorda che la L. n. 17/2003 prevede la possibilità, se l'impedimento è a carattere permanente, di presentare richiesta per ottenere l'annotazione permanente del diritto di voto assistito sulla tessera elettorale per evitare di doversi munire, in occasione di ogni consultazione elettorale, dell'apposito certificato medico.

Vedi anche copia della comunicazione dell'AUSL: Certificazioni sanitarie per il referendum del 29 marzo 2020 - Area Nord e del relativo allegato Ambulatori Medico Legali - Area Nord in tema di Voto assistito e domiciliare.

Agevolazioni di viaggio

Tutte le informazioni sulle agevolazioni tariffarie per i viaggi ferroviari, via mare e autostradali sono disponibili all'indirizzo: https://dait.interno.gov.it/elezioni/notizie/referendum-29-marzo-2020-agevolazioni-di-viaggio-per-elettori e nella comunicazione della Prefettura di Bologna pubblicata nella sottostante sezione Normativa.

Normativa

Referendum 29.03.20 - Agevolazioni tariffarie per i viaggi ferroviari, via mare e autostradali
Referendum 29.03.20 - Convocazione dei comizi
Referendum 29.03.20 - Elenco non diciottenni alla data del voto

Modulistica

Elettorale - Richiesta voto a domicilio referendum 29.03.20
Referendum 29.03.20 - Opzione voto in Italia per elettori residenti all'estero
Referendum 29.03.20 - Opzione voto per corrispondenza per elettori temporaneamente all'estero
Non ci sono allegati alla pagina
ANAGRAFICA ENTE

Comune di Molinella (BO) - Italy
Piazza Anselmo Martoni, 1
40062 Molinella (BO)
Tel. 051/690.68.11 - Fax 051/88.72.19
Email: comune@comune.molinella.bo.it
PEC: comune.molinella@cert.provincia.bo.it
P.Iva: 00510171200 - C.Fiscale: 00446980377
ACCESSIBILITÀ

Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma (smarthphone e tablet compresi) o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del consorzio internazionale W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0.
Mobile friendly
CREDITI

La redazione e la gestione di questo sito è a carico del Servizio Comunicazione. Per inviare segnalazioni: redazione@comune.molinella.bo.it
Pubblicato nel settembre del 2012
Web design Punto Triplo
Realizzazione sito Punto Triplo
Privacy policy del sito